Odore di sudore sulle maglie da running: a mai più!

/, Running Problems/Odore di sudore sulle maglie da running: a mai più!

Odore di sudore sulle maglie da running: a mai più!

Ucci ucci ucci sento odor di sudatucci. Un po’ di folklore fiabesco per introdurre un argomento che, sicuramente, può essere considerato l’orco di tutti i runner: l’odore di sudore. Il nemico numero uno di chi è costretto ad averci a che fare, cercando di rimuoverlo in toto e combattere il cruccio di tutti gli sportivi.

Ma dove si annida il segreto della sua persistenza, della sua apparente immortalità?

Potrebbe risultare difficile da comprendere, ma la ragione della sua caparbietà nel resistere a saponi ultra-potenti e ad abbondante olio di gomito sta nel materiale che costituisce ciò che indossiamo. Gli indumenti sportivi più comuni sono, infatti, realizzati in poliestere o poliammide. Questi due materiali sono sì studiati per assicurare una resistenza massima, ma è proprio questo il problema: sono talmente resistenti da non scrollarsi di dosso neppure l’odore acre del sudore. Il sudore, infatti, è un liquido estremamente acido che necessita di detergenti appositi per far sì che la sua presenza non risulti evidente ai recettori olfattivi. Per dirla in parole più semplici, rimuovere l’odore di sudore dalle maglie da running è una vera battaglia!

 

Il materiale fa la differenza!

A differenza della maggioranza dei marchi di indumenti per runners e sportivi in generale, le nostre maglie sono realizzate in polipropilene. Cosa significa? Significa addio puzza di sudore!

Il polipropilene, infatti, è un materiale sì molto resistente, ma anche privo di quell’odioso problema al quale siamo soliti arrenderci, ovvero il fatto di trattenere l’odore del sudore. Utilizzato nelle maglie da running, questo materiale è in grado di funzionare da repellente vero e proprio della puzza di sudore. A differenza del poliestere e del poliammide, infatti, le fibre del polipropilene risultano essere molto fine ed estremamente tese in superficie. Queste caratteristiche consentono al sudore di passare molto velocemente tra le sue fibre, eliminando il problema dell’odore impossibile da togliere, senza dover utilizzare saponi nucleari alla kriptonite o rituali magici ancestrali e misteriosi.

Noi di CTW pensiamo ai bisogni di voi runner e sappiamo quanto l’odore di sudore sia un mostro crudele e talvolta addirittura sadico, pronto a starsene lì, irremovibile sulla possibilità di andarsene via con un semplice e ingenuo lavaggio. Per questo motivo abbiamo deciso di offrire una vasta gamma di prodotti da running in polipropilene a tutti voi runner, consci del fatto che, adottando questo materiale dalla trama fine, apprezzerete il fatto di poter rimuovere la puzza di sudore con facilità.

 

CTW: addio odore di sudore, orco di tutti i runner!

Le maglie da running CTW sfruttano a pieno tutte le potenzialità del polipropilene: questo materiale risulta, infatti, essere resistente e durevole nel tempo, oltre a fornire un isolamento termico rispetto all’ambiente. Si tratta, probabilmente, del materiale più pregiato e indicato nel campo dell’abbigliamento sportivo. Giusto per non restare sul teorico prova a dare una occhiata a due capi, a mio avviso i più innovativi della Route Collection. Quali sono? Beh, il modello Rambla, da uomo, e il modello Abbey, da donna.

Modellate alla perfezione, le nostre magliette per running sono comode, contribuiscono a mantenere la giusta temperatura corporea, soprattutto con climi caldi, ed inoltre sono facili da lavare. Sono indumenti leggerissimi e traspiranti, antisfregamento ed ergonomici.

Allora, siete pronti a dire tutti assieme addio odore di sudore? Perché potrete farlo a partire dalla prima volta che indosserete una capo CTW e inizierete a correre.

By | 2017-04-13T11:36:10+00:00 settembre 26th, 2016|Route Collection, Running Problems|0 Commenti

About the Author: