Maglie che salgono: da oggi non serve più ancorarle

/, Running Problems/Maglie che salgono: da oggi non serve più ancorarle

Maglie che salgono: da oggi non serve più ancorarle

Correre è bellissimo. Di mattina presto, quando la città è ancora sopita, di pomeriggio, con il sole sulla testa, o di sera, quando il buio della notte rende tutto più magico. Quanta poesia, non è vero? Eppure tutta questa poesia si può rovinare in un singolo istante e sai per cosa? Ad esempio per colpa delle  maglie che salgono.

Non esiste niente di più irritante per un runner che vuole soltanto godersi la sua corsa, soprattutto quando è freddo e a prepararsi ci si è impiegato delle ore. La sensazione della pancia scoperta a metà è una delle peggiori torture che l’abbigliamento da running possa infliggerci. Non bastavano le cosce infiammate a causa dello sfregamento, né l’odore terribile di sudore: anche le maglie che salgono dovevano capitarci!

Un runner esce di casa, felice di portare avanti la propria passione, di sfidare le intemperie, di affrontare il caos cittadino pur di farsi una bella sgambata e poi? Si ritrova ad avere la maglia che sale. Ammettiamolo, noi runner siamo tra i più pacifici individui dell’universo perché ci sfoghiamo abbondantemente macinando chilometri con le nostre stesse gambe. Ma anche a noi la pazienza, a un certo punto, finisce!

La maglia sta giù se è CTW

Essendo noi di CTW dei runner in prima persona, conosciamo quanto fastidioso sia questo problema. Per primi lo abbiamo sperimentato e, proprio per questo motivo, abbiamo voluto trovare una soluzione che lo eliminasse dalla faccia della terra. Troppo drastici? Probabilmente, ma sicuramente sarà capitato anche a voi di trovarvi in una situazione simile e potrete capirci quando diciamo che la maglia che sale è il male assoluto.

Di chi è la colpa se una maglia sale mentre si sta correndo? Del tessuto. È sempre colpa del tessuto! I tessuti sintetici che sono utilizzati per realizzare la maggior parte degli abiti da runner, come abbiamo visto nell’articolo dedicato all’odore di sudore, sono generalmente il poliestere o il poliammide. Il materiale che invece utilizziamo noi di CTW, come probabilmente già saprete, è il polipropilene. Essendo un materiale innovativo, di ultima generazione, pur mantenendo stabile la temperatura corporea anche durante la corsa (leggasi non si rischierà di morire dal caldo durante la propria sessione di running), riesce a modellarsi sul tuo corpo, eliminando così il problema della “maglia che sale”.

I filati morbidi che costituiscono le maglie da running CTW fanno sì che i capi rimangano aderenti, dal primo all’ultimo minuto di sessione di running. Vi abbiamo ascoltato, abbiamo capito qual’era il problema da affrontare, e abbiamo messo in gioco le nostre capacità per risolverlo. Vuoi vedere come è stato risolto il problema? Beh, fatti un giro qui e vedi i capi di Lagoon Collection!

By | 2017-03-13T11:10:01+00:00 Dic 2nd, 2016|Lagoon Collection, Running Problems|0 Commenti

About the Author: